Brioche siciliane (brioscie co' tuppu)

  • Ingredienti:
  • gr. 400 farina 0
  • gr. 100 farina 00
  • gr. 120 strutto
  • gr. 100 zucchero
  • 3 uova
  • scorza di 1 limone non trattato
  • ml. 180 latte
  • gr. 20 lievito di birra fresco
  • 2 cucchiai di panna
  • 1 cucchiaino di miele

Ricetta per 10 brioche.

Le brioche siciliane (o brioche con il tuppo) sono dei tipici prodotti da forno siciliani e vengono impiegate, di sovente, per accompagnare gelati e granite ma possono essere anche farcite con condimenti salati (formaggi, salumi, ecc.) o dolci (confetture, marmellate, creme spalmabili, ecc.).

Preparazione delle brioche

Scaldare il latte (senza portare ad ebollizione) facendovi sciogliere il lievito ed il miele.
Mettere da parte e setacciare le farine in una ciotola aggiungendo lo zucchero, la scorza grattugiata del limone e lo strutto a temperatura ambiente ridotto a fiocchetti.
Amalgamare versando a filo prima 2 uova leggermente sbattute e in seguito il latte ancora tiepido. Impastare energicamente per circa 10 minuti fino a ottenere una sfera densa ed elastica. Se necessario aggiungere altra farina senza però far diventare l'impasto troppo compatto.
Spostare l’impasto in una capiente ciotola infarinata e coprire con della pellicola per alimenti. Lasciare lievitare per almeno 2 ore in luogo tiepido.
Una volta che l’impasto sarà lievitato raddoppiando il proprio volume, ricavare 10 sfere della dimensione di un pugno e 10 sfere più piccole. Schiacciare leggermente le palline più grandi adagiando, al centro di ogni impasto, una palletta più piccola in modo da ottenere la tipica forma delle brioche con il tuppo.
Disporre quindi le brioche su una teglia con della carta da forno facendo attenzione a distanziarle opportunamente in modo che non si uniscano durante la successiva lievitazione. Lasciare adesso lievitare per altri 30 minuti e spennellare poi la superficie delle brioche con un uovo sbattuto insieme alla panna liquida.
Infornare per circa 30 minuti (o fino a doratura completa) in forno preriscaldato a 180°C.

Una volta cotte, lasciare raffreddare e consumare a temperatura ambiente.

Letto 986 volte